Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Malattie sociali

No description
by

carlotta leonardi

on 25 April 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Malattie sociali

Sintomi
Le epilessie si manifestano attraverso sintomi molto diversi, le cosiddette "crisi epilettiche", improvvise e transitorie. Le crisi spesso insorgono quando il paziente è tranquillo, raramente insorgono durante l'esercizio fisico.
Nella maggior parte dei casi colgono all'improvviso, in altri invece sono preavvertite dal soggetto sotto forma di sensazioni particolari, definite aure epilettiche. Le crisi epilettiche possono esssere isolate ma anche ripetersi in serie, e in genere hanno una durata variabile da pochi secondi a pochi minuti.
SINTOMI
-amnesia
-aprassia
-afasia
-agnosia
-comunicazione
-cambiamenti di personalità
-disturbi del comportmento

DIAGNOSI

• esami clinici, come quello del sangue, delle urine o del liquido spinale
• test neuropsicologici per misurare la memoria, la capacità di risolvere problemi, il grado di attenzione, la capacità di contare e di dialogare
• Tac cerebrali per identificare ogni possibile segno di anormalità
• Questi esami permettono al medico di escludere altre possibili cause che portano a sintomi analoghi, come problemi di tiroide, reazioni avverse a farmaci, depressione, tumori cerebrali, ma anche malattie dei vasi sanguigni cerebrali.


ALZHEIMER
Il morbo di Alzheimer è il tipo più comune di demenza, definibile come processo degenerativo che pregiudica progressivamente le cellule celebrali, rendendo l'individuo che ne è affetto incapace di una vita normale.
La malattia prende il nome dal suo scopritore, il dottor psichiatra tedesco Alois Alzheimer.
In Italia sono affetti da Alzheimer circa 492.000 individui che spesso superano i sessantacinque anni, tuttavia il 5% di essi soffre di "insorgenza anticipata"
EPILESSIA
MALATTIE SOCIALI
SCLEROSI MULTIPLA
Le mallattie sociali sono patologie che, a causa del considerevole numero dei soggetti colpiti, presentano una vasta diffusione e una notevole frequenza nei vari strati della popolazione.
Cure e prevenzione
Anche nelle sue forme più lievi, l'epilessia è considerata una patologia pericolosa. Il problema più complesso per la cura sembra essere la scelta del farmaco più adatto per il paziente, sia in termini di tipologia, sia di dosaggio.
Esistono molti fattori esterni che possono facilitare la comparsa di una crisi epilettica, sempre però in soggetti predisposti, come stress psicofisici eccessivi o in seguito ad importanti modificazioni del ciclo sonno-veglia o per l'eccessiva assunzione di alcool o di sostanze eccitanti.
Che cos'é: deriva dal greco
epilambanein
-E' una delle patologieneurologiche più diffuse
-Le epilessie colpiscono tutte le età della vita, ma i maggiori picchi di incidenza si hanno nei bambini e negli anziani.
-Le crisi sono definite:
parziali
:
quando iniziano in una zona circoscritta del cervello da cui possono propagarsi poi ad altre aree cerebrali. Non comportano sempre una perdita totale della coscienza
.
generalizzate
:
quando coinvolgono fin dall'inizio i due emisferi cerebrali nella loro globalità. In genere si associano sempre a una perdita totale della conoscienza.


-Le sindromi epilettiche sono varie e ciascuna è caratterizzata da una serie di sintomi.
-Se un individuo nel corso della sua vita ha avuto una sola crisi epilettica, anche se drammatica, non vuol dire che soffra di epilessia.si parla infatti di
crisi provocata.

-L'epilessia è invece quella situazione in cui le crisi tendono a ripetersi nel tempo in modo spontaneo, con frequenza diversa e non sempre prevedibile.


Cause:- Alla base della maggior parte delle epilessie idiopatiche vi sono cause genetiche.
-Mentre, per quanto riguarda le epilessie sintomatiche, la causa si trova in diversi fattori

TERAPIE FARMACOLOGICHE

TERAPIE NON FARMACOLOGICHE

LA MALATTIA D'ALZHEIMER E' EREDITARIA?
LE CAUSE
-L'età
-Membri della famiglia con il morbo di Alzheimer
-Genetica
-Malattie cardiovascolari
-Lesione traumatica del cervello
-Minor numero di anni di istruzione formale
-consumo di amidi e zuccheri
Full transcript