Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Vizi e virtù

Vizi e virtù
by

Mario Nespoli

on 17 May 2010

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Vizi e virtù

Vizi e Virtù
Virtù
Le virtù della Tradizione cristiana sono 7. 4 sono le virtù cardinali: Prudenza, Giustizia, Fortezza, Temperanza, 3 le virtù teologali: Fede, Speranza, Carità.
Vizi
Vizi capitali della Tradizione: Superbia, Accidia, Lussuria, Invidia, Gola, Ira, Avarizia.

Vizi rappresentati da Giotto nella Cappella degli Scrovegni: Disperazione, Incostanza, Infedeltà, Ingiustizia, Invidia, Ira, Stoltezza

secondo Giotto
Prudenza
Stoltezza
Fortezza
Incostanza
Temperanza
Ira
Giustizia
Ingiustizia
Fede
Infedeltà
Carità
Invidia
Speranza
Disperazione
Disperazione
Invidia
Infedeltà
Ingiustizia
Ira
Incostanza
Stoltezza
Prudenza
Fortezza
Temperanza
Giustizia
Fede
Carità
Speranza
Ti guarda dritto negli occhi
la chiave, segno del papa che ha il dovere di custodire integra la fede
nella mano sinistra il "Credo"
nella mano destra una croce che sta frantumando l'idolo
sotto i piedi calpesta gli oroscopi
mantello strappato: scismi ed eresie hanno creato strappi dolorosi ma non ne hanno rovinato il volto
sguardo bieco
zoppica
confida nell'idolo che l'ammalia e che con l'altra mano lo tiene stretto con una cordicella
Aureola di Cristo
offre un cuore a Gesù che lo restituisce
con l'altra mano offre al prossima una canestra piena di fiori, frutti.
calpesta l'idolo dell'avere
arsa dalla bramosia di possesso
tiene nella sinistra il sacchetto degli averi
la destra sembra una serpe
la serpe invade la testa, esce dalla bocca ed avvelena lo sguardo
"in-vidia" significa cecità, non vedere o vedere di "mal occhio"
Siede in cattedra (insegnante)
davanti un libro
in mano compasso e specchio
si gurda le spalle (tradizione/riflessione)
Decisa
Con una mazza in mano
scudo con croce e e leone rampante
una pelle di leone fa da mantello
la testa del leone fa da elmo
forte come leone e vigile come una sentinerlla
individuo goffo
"leggero interiormente", con la testa fra le nuvole
penne sul capo
con la mano mima lo struzzo
di cosa va a caccia con quella mazza?
precario equilibrio sulla ruota
appena indotta in tentazione ci cade
si strappa le vesti per l'incontenibile dolore
smorfia della bocca, naso piccolo, occhi sembrano due lame
Tiranno dal mento prominente
mani artigliate, come il diavolo
armato di spada e lancia uncinata
porta della città decadente
natura inselvatichita
strada infestata dai predoni
Spada fasciata
bocca tenuta a freno (briglia) = uccide più la lingua della spada!
Trono prezioso
regge una bilancia
sulla destra un angelo incorona il bene
sulla sinistra un angelo sta giustiziando il male
mani rotese verso la corona della gloria
si impicca, come l'idolo dll'infedeltà
un diavolo ne arpiona il capo
volto devastato, pugni contratti.
Full transcript