Prezi

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in the manual

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Mappa turistica VICENZA basi militari

tourist map VICENZA Us military bases
by No DalMolin on 7 December 2012

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Mappa turistica VICENZA basi militari

2 basi di grandi dimensioni presenti nel territorio urbano della città di Vicenza, per una dimensione totale di 1.326.000 mq. circa VICENZA ZONA MILITARE Dai colli alle Alpi. Tra i boschi e lungo i fiumi. Nelle grotte e tra le case. Vicenza è una grande zona militare.Un reticolo di basi, installazioni segrete, depositi sotterranei al servizio della 173^ brigata aerotrasportata statunitense, recentemente trasformata in combat team e divenuta il “pugno di ferro” del braccio armato nordamericano.Centri di addestramento e di comando dove vengono dirette le operazioni di Africom, la nuova struttura voluta dal Pentagono per controllare l’Africa ricca di risorse indispensabili e il Medioriente sempre più instabile.Laddove trovi un cartello giallo con disegnato un soldato che imbraccia il fucile, sai che non potrai entrare. Gli occhi del visitatore, così curiosi di ammirare la bella Vicenza patrimonio Unesco, non potranno spingersi oltre le recinzioni e il filo spinato. Top secret. Segreto militare.La Vicenza territorio militare è interessante da visitare anche per le sue implicazioni sociali ed economiche, oltre che ambientali. Aree a rischio di contaminazione e inquinamento; crescita della prostituzione e della microcriminalità; investimenti a fondo perduto del generoso cittadino italiano pari al 41% delle spese per il mantenimento delle truppe che alloggiano a Vicenza.Ma, soprattutto, un territorio arricchito dalla cementificazione che ha trasformato quelle che una volta erano semplici aree verdi in territori con palazzi di sei piani edificati sulla più grande falda acquifera del nord Italia; dove gli ingegneri statunitensi hanno progettato profondi scavi nella roccia calcarea dei colli lasciando ai posteri un patrimonio di gallerie e reperti nucleari.Scorci mai visti in altri luoghi, opere che raccontano i drammi di territori lontani colpiti dalla guerra. Nel cuore della pianura padana, a poche centinaia di metri dalla Basilica Palladiana, un nuovo reticolato è pronto ad accoglierti. Camp Ederle A Camp Ederle potrete trovare maxischermi per la guida delle truppe in battaglia, centri di comando e spazi di addestramento e, con un pò di fortuna, un generale pieno di stellette pronto a decantarvi le virtù dei combattenti a stelle e strisce. VIDEO manifestazione intorno alla Ederle DAL MOLIN Grandi palazzi dormitorio in stile palladiano, autofficine per mezzi pesanti, depositi e parcheggi: un grande piano di urbanizzazione militarizzata laddove, fino al 2008, c’era un grande prato verde. VIDEO NoDalMolin incatenati alle gru IL PROGETTO 600 mila mq,
4 mila pali
centri di comando
depositi
officine per approfondire
http://www.nodalmolin.it/spip.php?article1 2 le strutture militari sotterranee presenti sotto i Colli Berici dove sono depositati armamenti convenzionali e non convenzionali SITE PLUTO Hai mai visto una mina nucleare? I bunker multilivello e le gallerie sotto i colli berici - e nel cuore di un’area protetta - sono i luoghi nei quali, gli statunitensi, hanno stoccato queste micidiali armi tattiche. VIDEO Site Pluto, NoDalMolin tagliano le reti Fino al 1992 (dopo non si sa) a Site Pluto sono certamente state stoccate mine atomiche Per approfondire http://www.nodalmolin.it/spip.php?article1676 FONTEGA Vecchie e arrugginite munizioni - secondo i militari statunitensi - custodite in un incantevole sito circondato da reti e fili spinati. VIDEO I NoDalMolin tagliano le reti di base Fontega 4 MILA i pali conficcati nella falda vicentina per costruire la nuova struttura militare statunitense territorio armi e soldati 98 le mine e i proiettili nucleari presenti nelle gallerie di Site Pluto durante la Guerra Fredda 10 MILA i soldati statunitensi che saranno presenti nel territorio vicentino nel 2013 (si tratta di una stima plausubile in quanto non esistono dati ufficiali) costi 41% 440 MIL EURO 374 MIL EURO 32 MIL EURO il contributo economico che il governo italiano versa ogni anno per il mantenimento delle strutture militari Usa e Nato il costo delle strutture militari Usa e Nato presenti in Italia nel 2006 per il contribuente Italiano (fonte: Senato statunitense) il costo della nuova base militare Usa al Dal Molin solo per l’appalto alla CMC, altri costi non sono stati resi pubblici (mobili, suppellettili, attrezzature militari) il costo della nuovo progetto Usa per Site Pluto LA MILITARIZZAZIONE IN CIFRE ALTRE INSTALLAZIONI MILITARI DEPOSITO TORRI DI Q. VILLAGGIO DELLA PACE TONEZZA ALTOPIANO DI ASIAGO CALVARINA Armi e munizioni? Sembra che nei capannoni militarizzati di Torri di Quartesolo ce ne siano per tutti i gusti! Serene e spensierate famiglie dei soldati statunitensi all’interno di un complesso “palladiano” composto di mura di recinzione e sistemi di videosorveglianza ad altissima tecnologia. Vi siete sempre chiesti quali sono gli effetti psicologici della guerra sui soldati? Qui gli statunitensi vorrebbero realizzare un centro di recupero per i soldati che, a causa delle crudeltà della guerra, impazziscono. Con un pò di fortuna, potrete incrociare una coppia di soldati Usa in mimetica abbandonati da un elicottero sull’altopiano ai quali è stata affidata la segretissima missione d’addestramento di raggiungere Bassano del G. senza essere visti da nessuno.Sulla pista dell’aeroporto di Asiago, invece, spettacolari piroette dei famosi Predator senza pilota che simulano l’atterraggio. E’ la base a sorpresa del tour: ufficialmente dismessa e abbandonata, potrebbe rientrare nei piani statunitensi a causa dell’affannosa ricerca di poligoni di tiro e spazi di addestramento. VICENZA PATRIMONIO UNESCO Il "Basi militari tour" non ti è piaciuto? Vieni al
Presidio Permanente NoDalMolin
www.nodalmolin.it
See the full transcript